Prossimi eventi

08 Dic 2017
'Verso Natale' in mezzo ai mercatini
Crocetta del Montello (TV)
Uscite/Gare
10 Dic 2017
Aspettando Babbo Natale
Volpago del Montello (TV)
Uscite/Gare

Ultime foto aggiunte

Camminata per la Mente Camminata per la Mente Camminata per la Mente Camminata per la Mente Camminata per la Mente Camminata per la Mente Camminata per la Mente Camminata per la Mente Camminata per la Mente Camminata per la Mente

Tra ironia e serietà

INIZIATIVE A FINI SOCIALI
Camminata per la mente a favore dell'Associazione Alzheimer onlus di Riese Pio X
LA PALESTRA DEL TERRITORIO: CROCETTA DEL MONTELLO -TV
USCITE INFRASETTIMANALI E DOMENICALI
CORSI BASE E AVANZATI DI NORDIC WALKING
PREPARAZIONE E CERTIFICAZIONE PER ASPIRANTI ISTRUTTORI
FELTRE 4 ORE NORDIC WALKING 2017

esercizio fisico riduce l'infiammazione nella malattia reumaticaI risultati di una ricerca presentata ieri al Congresso Annuale della «European League Against Rheumatism» (EULAR 2014) suggeriscono che l'esercizio sopprime transitoriamente l'infiammazione locale e sistemica, rafforzando i [risultati di studi precedenti sugli] effetti benefici dell'esercizio fisico, e la necessità che questo sia regolare, per conseguire un'efficacia clinica nella malattia reumatica.


L'infiammazione cronica, il gonfiore e il dolore alle articolazioni caratterizzano le oltre 200 malattie reumatiche.


L'infiammazione persistente nel tempo può danneggiare le articolazioni colpite, ma ricerche precedenti avevano dimostrato che l'esercizio fisico può ridurre l'infiammazione articolare nell'artrite reumatoide.


Questi nuovi risultati dalla ricerca si sono focalizzati sui cambiamenti fisiologici creati dall'esercizio fisico e il loro impatto sull'infiammazione. I ricercatori hanno scoperto che l'esercizio fisico genera una vera risposta biologica e induce cambiamenti a livello molecolare che stimolano effetti anti-infiammatori.


"Poichè il processo infiammatorio nelle malattie reumatiche è una delle principali cause di disabilità, siamo entusiasti di aver scoperto il processo attraverso il quale l'esercizio funziona a livello molecolare per ridurre questa infiammazione. Questi risultati mostrano i benefici che l'esercizio fisico potrebbero avere nel ridurre il grande onere della malattie reumatiche. Essi evidenziano inoltre la necessità di un esercizio frequente, per creare risultati clinicamente significativi", ha detto il dottor Nicholas Young, l'autore della presentazione, del Wexner Medical Center alla Ohio State University di Columbus nell'Ohio, Stati Uniti.


Questo studio in vivo ha misurato la regolazione e l'attivazione del NF-kB (1) nei topi. Il NF-kB, un complesso proteico che controlla molti geni coinvolti nel processo infiammatorio, è risultato essere cronicamente attivo in molte malattie infiammatorie, come nella malattia infiammatoria intestinale e nell'artrite.


Una risposta infiammatoria è stata creata nei topi sia prima che dopo l'esercizio attraverso un'iniezione di lipopolisaccaridi (2) (LPS). L'impatto dell'esercizio è stato misurato nel tempo a seguito della risposta infiammatoria.


In seguito all'iniezione di LPS c'è stata una forte risposta infiammatoria sistemica e locale, che era più forte 2 ore dopo l'iniezione. L'attivazione del NF-kB è stata vista come risultato dei LPS ed è stata rilevata nei tessuti linfatici di tutto il topo. Nei gruppi che si erano esercitati prima e dopo l'iniezione di LPS, l'attivazione del NF-kB è stata significativamente inibita nell'analisi sistemica dell'intero corpo. L'effetto dell'esercizio fisico sull'inibizione del NF-kB è stato identificato come transitorio, è durato solo 24 ore dopo l'esercizio.


Il ruolo dell'esercizio nell'inibire l'attivazione del NF-kB era collegato alla soppressione di molteplici citochine pro-infiammatorie. Le citochine sono prodotte da una vasta gamma di cellule, compresi i macrofagi, e sono coinvolte nella segnalazione cellulare.


La malattia reumatica è un termine usato per descrivere le oltre 200 condizioni caratterizzate da infiammazione, gonfiore e dolore alle articolazioni o ai muscoli. Esse sono cause principali di morbilità e disabilità, e danno luogo ad enormi spese sanitarie e alla perdita di lavoro.

 

************

(1) nuclear factor kappa-light-chain-enhancer of activated B cell = fattore nucleare potenziatore-della-catena-leggera-kappa delle cellule B attivate

(2) componenti della parete cellulare dei batteri che provocano una forte risposta immunitaria

 

 


Fonte: European League Against Rheumatism (>English version) - Traduzione di Franco Pellizzari.

Copyright: Tutti i diritti di eventuali testi o marchi citati nell'articolo sono riservati ai rispettivi proprietari.

Liberatoria: Questo articolo non propone terapie o diete; per qualsiasi modifica della propria cura o regime alimentare si consiglia di rivolgersi a un medico o dietologo. Il contenuto non dipende da, nè impegna l'Associazione Freewalker Team asd. I siti terzi raggiungibili da eventuali links contenuti nell'articolo e/o dagli annunci pubblicitari sono completamente estranei all'Associazione, il loro accesso e uso è a discrezione dell'utente.

Nota: L'articolo potrebbe riferire risultati di ricerche mediche, psicologiche, scientifiche o sportive che riflettono lo stato delle conoscenze raggiunte fino alla data della loro pubblicazione.