L'esercizio aiuta i fumatori depressi a togliersi prima l'abitudine

Le persone con diagnosi di depressione hanno bisogno di uscire per una sigaretta il doppio dei fumatori che non hanno a che fare con un disturbo dell'umore. E coloro che hanno più difficoltà a scrollarsi di dosso l'abitudine possono avere più problemi di salute mentale di quelli di cui in realtà sono a conoscenza.


Tali approfondimenti sono tra i risultati collettivi pubblicati di recente sulla rivista Nicotine & Tobacco Research da un team di ricercatori con base in parte alla Concordia University.


Anche se quasi un adulto nordamericano su cinque è fumatore regolare, una cifra che continua a diminuire costantemente, circa il 40 per cento delle persone depresse hanno bisogno di una boccata regolare di fumo. Questa statistica ha motivato i ricercatori a indagare su cosa c'è dietro quella percentuale più elevata.


I risultati hanno rivelato che coloro che lottano con la malattia mentale hanno semplicemente più difficoltà a smettere di fumare, non importa quanto lo vogliono. L'ansia, il desiderio o la mancanza di sonno che accompagnano i tentativi tipici di smettere con le crisi di astinenza li farà rimescolare per i fumi a cui avevano rinunciato la sera prima. Una persona senza la depressione clinica è meglio attrezzata per cavalcare queste cose.


Eppure un po' più di esercizio ha dimostrato di ridurre la compulsione a prendere una sigaretta, anche se non è sufficiente per alleviare i sintomi della depressione stessa. In base ad uno studio di 18 mesi, smettere di fumare risulta più facile anche con gli allenamenti più elementari, dal momento che i sintomi di astinenza sono stati ridotti a seguito di passeggiate regolari.

"La revisione dovrebbe essere vista come una chiamata alle armi", dice il coautore dello studio Grégory Moullec, ricercatore post-dottorato affiliato al Dipartimento di Scienze Motorie della Concordia. "La nostra speranza è che questo studio continui a sensibilizzare i ricercatori e i clinici sul ruolo promettente dell'esercizio fisico nel trattare la depressione e smettere di fumare", aggiunge il primo autore Paquito Bernard dell'Università di Montpellier in Francia. Allo stesso modo, per coloro che trovano difficile smettere di fumare, la ricerca mette in luce come tale lotta possa rivelare la depressione che non è stata adeguatamente diagnosticata.


Nel complesso continuano le ricerche sul modo in cui l'esercizio può avere un ruolo nell'aiutare a smettere di fumare. La maggior parte delle persone desiderose di rompere questa abitudine vorrebbe senza dubbio saltare all'opportunità di tagliare il loro desiderio solo attraverso l'attività fisica.


"Abbiamo ancora bisogno di prove forti per convincere i politici", spiega Moullec. "Purtroppo c'è ancora scetticismo circa l'esercizio rispetto alle strategie farmacologiche. Ma se continuiamo a condurre studi ambiziosi, usando una metodologia di alto livello, arriveremo a sapere quali interventi sono più efficaci tra tutti".

 

 

 

 

 


Fonte: Concordia University (>English version) - Traduzione di Franco Pellizzari.

Riferimenti: P. Bernard, G. Ninot, G. Moullec, S. Guillaume, P. Courtet, X. Quantin. Smoking Cessation, Depression, and Exercise: Empirical Evidence, Clinical Needs, and Mechanisms. Nicotine & Tobacco Research, 2013; 15 (10): 1635 DOI: 10.1093/ntr/ntt042

Copyright: Tutti i diritti di eventuali testi o marchi citati nell'articolo sono riservati ai rispettivi proprietari.

Liberatoria: Questo articolo non propone terapie o diete; per qualsiasi modifica della propria cura o regime alimentare si consiglia di rivolgersi a un medico o dietologo. Il contenuto non dipende da, nè impegna l'Associazione Freewalker Team asd. I siti terzi raggiungibili da eventuali links contenuti nell'articolo e/o dagli annunci pubblicitari sono completamente estranei all'Associazione, il loro accesso e uso è a discrezione dell'utente.

Nota: L'articolo potrebbe riferire risultati di ricerche mediche, psicologiche, scientifiche o sportive che riflettono lo stato delle conoscenze raggiunte fino alla data della loro pubblicazione.


 

 

 

Joomla Extensions