Brucia più calorie il cammino o la corsa?Domanda: Camminare per 1 km e mezzo brucia le stesse calorie di correre la stessa distanza?


Risposta: Per quanto riguarda il cammino in confronto alla corsa, camminare è una forma di esercizio cardiovascolare molto meno intensa della corsa. Pertanto, brucia meno calorie per unità di tempo.


Tuttavia, quando si cammina per una certa distanza rispetto a correre per la stessa distanza, è più difficile sapere intuitivamente quale esercizio brucia più calorie.


Camminare per un miglio comporta meno intensità, ma richiede più tempo, mentre correre è più intenso, ma richiede meno tempo. Qual è migliore a bruciare calorie?


Un articolo in un numero recente della rivista Runner’s World citava dati di uno studio della California State University che gettano più luce su questa questione. Lo studio ha coinvolto molti studenti universitari di sesso maschile e femminile con un peso medio di 156 chili.


Un giorno, ai soggetti è stato chiesto di correre 1 chilometro e mezzo, fatto in 10 minuti. Un altro giorno, hanno camminato per un miglio in 18:36. Secondo i dati del test, la quantità media di calorie bruciate da ogni soggetto nel cammino era di 88,9.


La quantità media di calorie bruciate quando correvano un miglio era di 112,5. Ciò suggerisce che correre un miglio brucia più calorie che camminare un miglio, a prescindere dal fatto che correre un miglio richiede un tempo più breve.


Tuttavia, i ricercatori hanno incluso altri dati, che ritengo fondamentali per capire quale attività brucia più calorie. Tali dati avevano a che fare con il metabolismo basale (BMR), che comporta l'energia necessaria al nostro corpo per completare i processi di sostegno vitale continui.


Ogni volta che ci impegnamo in un esercizio di qualsiasi forma, il nostro tasso metabolico aumenta, e rimane elevato per un bel po' prima di tornare al BMR. In altre parole, dopo aver terminato l'esercizio, il corpo continua a bruciare calorie ad un tasso più elevato.


Torniamo allo studio. I ricercatori hanno calcolato questo consumo di calorie dopo lo sforzo fisico per ciascun soggetto del test, che hanno chiamato "after-burn" [=post-accensione ?].


L'after-burn medio dei soggetti del test dopo aver camminato era di 21,7 calorie, e quello dopo la corsa era di 46,1 calorie. Questo ha portato il totale delle calorie bruciate nel cammino di un miglio a 110,6 e il totale bruciato nella corsa a 158,6, confermando che correre per un miglio fa bruciare più calorie che camminare per un miglio.


Detto questo, ci sono tre insegnamenti in questo studio.

  1. Prima di tutto, è vero che correre per un miglio brucia più calorie di camminare per un miglio. L'intensità dell'esercizio fisico è un'amica quando si tratta di bruciare calorie, quindi se ti trovi ad un punto fermo - a prescindere da qualsiasi esercizio che hai fatto - potrebbe essere il momento di aumentare l'intensità.

  2. La seconda lezione è che qualsiasi forma di esercizio che si fa, non solo ti fa bruciare più calorie durante l'attività, ma ne bruci in più per un po' dopo aver finito.

  3. L'ultima cosa che voglio dire è questa: anche se correre per un miglio brucia più calorie di camminare per un miglio, non significa che si dovrebbe iniziare a correre il più presto possibile. Personalmente credo che camminare sia il miglior esercizio in assoluto che chiunque può fare. Anche se brucia meno calorie rispetto ad altri esercizi, camminare è molto meglio per le articolazioni, fa il grande lavoro complessivo di aumentare il benessere, e può essere fatto da chiunque.

 

 

 

 

 


Fonte: Shawn McClendon (personal trainer) in The Telegraph (>English version) - Traduzione di Franco Pellizzari.

Copyright: Tutti i diritti di eventuali testi o marchi citati nell'articolo sono riservati ai rispettivi proprietari.

Liberatoria: Questo articolo non propone terapie o diete; per qualsiasi modifica della propria cura o regime alimentare si consiglia di rivolgersi a un medico o dietologo. Il contenuto non dipende da, nè impegna l'Associazione Freewalker Team asd. I siti terzi raggiungibili da eventuali links contenuti nell'articolo e/o dagli annunci pubblicitari sono completamente estranei all'Associazione, il loro accesso e uso è a discrezione dell'utente.

Nota: L'articolo potrebbe riferire risultati di ricerche mediche, psicologiche, scientifiche o sportive che riflettono lo stato delle conoscenze raggiunte fino alla data della loro pubblicazione.


 

 

 

Joomla Extensions